OPPOSTO

Un nuovo ristorante in pieno centro a Torino, con vista sulla metafisica piazza Vittorio. Lo studio di architettura che lo ha progettato, BSA Bottega Studio Architettura, intendeva lavorare sulla facciata B dei tessuti che avrebbero rivestito le pareti. Da questo spunto abbiamo individuato il nome Opposto. E  dalle 3 O simmetriche contenute nel nome è nata l’identity, che gioca con un’immaginario di visioni cosmologiche e di eclissi, che riportano al significato del nome. E poi un lavoro enorme di ricerca e sperimentazioni per controllare l’incontrollabile, l’estetica finale dell’output posteriore delle trame dei tessuti che colorano le pareti. In regalo, al piano superiore, una parete/macchina cosmologica di dischi metallici e luci, regolati da movimenti asincroni. Il coperto, fatto di piatti rotanti in bianco nero e oro, è incluso.

Img: Edoardo Piva

I commenti sono chiusi.