Fabergè alla Venaria

Un’occasione progettuale unica, ricca di spunti visivi, da perseguire con senso della misura, per aggirarne i troppi rischi nascosti. Oro, gemme, diamanti, Uova imperiali: una mostra preziosa che regala il privilegio di ammirare i capolavori della più importante collezione al mondo dei gioielli del celebre orafo Carl Fabergé e di altri rari monili dell’epoca imperiale russa.

L’obiettivo: attingere alla ricchezza visuale delle fonti elaborando un impianto grafico originale e contemporaneo, che sfugga alla tentazione o al pericolo di riprodurre un allestimento “alla maniera di Fabergé”. Obiettivo raggiunto, secondo noi.

Un motivo di orgoglio, come risultato di una piccola sfida interna allo studio, e non come una richiesta della committenza : ciascuno dei dodici totem di sala distribuiti lungo il percorso di visita presenta i fianchi rivestiti da una texture differente, ispirata a motivi Fabergé

 

Img: PEPE fotografia

I commenti sono chiusi.