Centre Chorégraphique National de Nantes

Nel nord della Loira, in una della nuove capitali creative europee, un centro coreografico con una direttrice italiana, Ambra Senatore, e un concorso vinto fuori casa. Una identity sobria e accennata e un immaginario di umani ibridati con fiori in uno spazio senza gravità, e steli ribaltati a sospendere corpi come macchine di scena. Un progetto in corso, dal 2015 ad oggi. E nel futuro prossimo i corpi muteranno e lasceranno la loro natura vegetale…

I commenti sono chiusi.