Artissima 2018

Il ricorso al patrimonio iconografico della storia di Artissima, suggerito dalla ricorrenza del venticinquesimo anno di attività, ha dato la precedenza assoluta ad una soluzione visiva che lo celebrasse. Un patrimonio iconografico così vario, graficamente e visivamente, suggerisce un trattamento che ne uniformi le distanze o che ne esalti le differenze.

Hall of Fame rompe con la tradizione comunicativa più recente di Artissima – un’immagine dal contenuto esplicitamente grafico – sostituendola con una impostazione segnatamente fotografica. Cromaticamente impattante, l’immagine di campagna flirta con il mondo della cultura giovanile e della moda più “street”, in una dimensione insieme vintage ed evergreen: a renderla potente è un approccio palesemente ironico di decontestualizzazione, di switch tematico e semantico.

Un “we wear culture” giocoso e spiazzante, che reinterpreta il repertorio visivo della storia di Artissima rendendolo comunque immediatamente leggibile e riconoscibile: un invito a meglio individuare le singole edizioni, sulla scia del “collect them all” che funziona grazie alla separazione fisica delle singole toppe e alla seduzione dalla loro credibilità materica.

Una progressione graduale di avvicinamento all’evento, mantenendo il colore rosa e l’identity precedente di Leonardo Sonnoli, svela solo i profili dei patches (ok, le toppe), come forme vuote senza immagine. E poi ecco comparire l’immagine della toppa dell’anniversario indossata in un dettaglio frontale, ad anticipare la campagna finale declinata su decine di outfit differenti.

Photo: Henrik Blomqvist

 

I commenti sono chiusi.